Il Safer Internet Day (SID): l’importanza della sicurezza nel web per i nostri figli

“Crea, connetti e condividi il Rispetto. Un internet migliore comincia con te”.

È con questo slogan che il SID – sigla inglese che sta per Safer Internet Day, alias la Giornata della sicurezza sul web –  verrà promosso anche quest’anno il 6 febbraio grazie al supporto della Commissione Europea.

Il fine ultimo dell’istituzione di questa Giornata è semplice e fondamentale allo stesso tempo: promuovere e incoraggiare un uso sempre più coscienzioso di internet e delle nuove tecnologie ad esso correlate, con particolare attenzione ai ragazzi e bambini, sempre più dipendenti da questo mondo.

Le statistiche riportano infatti i seguenti dati: un utente di internet su tre è un bambino e, a sua volta tra questi, uno su tre  è stato vittima di cyberbullismo. Ecco perché è fondamentale incrementare la consapevolezza tra i più giovani sui rischi del web, renderli coscienti del fatto che questa immensa rete che ci connette tutti in un millesimo di secondo – capace di accorciare le distanze nel mondo e di far girare notizie in pochissimo tempo da una parte all'altra del globo – a volte non è così sana come sembra.

Per questa ragione dallo scorso anno il Ministero dell’Istruzione, Dell’Università e della Ricerca italiano (MIUR) ha deciso di istituire in concomitanza col SID anche un’altra fondamentale giornata a livello nazionale, invogliando ogni scuola di ordine e grado a ricordarlo organizzando qualsiasi tipo di attività di (in)formazione per favorire una maggiore consapevolezza di questo problema già tra i banchi di scuola.

Si tratta della Giornata Nazionale contro il Bullismo e Cyberbullismo – conosciuta anche col nome di “Nodo Blu – le scuole unite contro il bullismo”, celebrata il 7 febbraio, il giorno dopo del SID, appunto.  

Il Team di Lottie crede fermamente nella necessità di alimentare le coscienze di tutti – adulti e bambini – per capire che quando premiamo i pulsanti delle nostre tastiere, quando muoviamo il cursore del mouse o quando accendiamo lo schermo del nostro smartphone, stiamo manovrando un’arma che bisogna sapere utilizzare affinché non spari alcun colpo.

La seguente storia arriva dal mondo anglosassone e informa e racconta di una soluzione per far navigare i nostri figli senza rischi.

Estelle e Douglas Lloyd sono due genitori che, dopo aver testimoniato in prima persona il materiale vietato ai minori che è venuto fuori ai loro bambini mentre cercavano una filastrocca per l’asilo sul web, hanno deciso di reagire. I due hanno risposto all’accaduto creando un’app attraverso cui i bambini possano navigare e divertirsi nel web e i genitori, dall’altra parte, possono fidarsi del fatto che ai loro piccoli non verrà mostrato alcun materiale pericoloso. È così che è nata Azoomee.

 

 

La maggior parte delle mamme e dei papà sono concordi nel dire che i tablet sono fonte di distrazione per i bambini che altrimenti sarebbero irrequieti o continuamente annoiati. Azoomee, è un’app scaricabile sia dagli smartphone che dai tablet che fornisce centinaia di ore di fantastici show televisivi, film, e-book  e giochi. L’applicazione è completamente libera da ogni annuncio pubblicitario e un codice sblocco assicura che i bambini non possano uscire dall’app e incorrere in materiale non adatto alla loro età.

Essa è disponibile sia pagando un’iscrizione mensile che annuale, che possono essere entrambe divise fino a cinque separati account per i bambini. Ogni iscrizione, inoltre, verrà devoluta alla NSPCC, ovvero l’associazione benefica inglese per bambini.

Un motivo in più per scegliere la sicurezza dei nostri figli sul web.


Share this post



← Older Post Newer Post →